barba

Barba, sempre più di moda, un accessorio da curare!

La barba è dall’antichità sinonimo di virilità e forza maschile e per questo ha avuto sempre un’importanza fondamentale.

In tempi moderni, ha perso questa connotazione di status ed è diventata una scomoda routine per gli uomini più pigri ed un dettaglio più o meno fastidioso per le donne.

Questo fino a qualche anno fa, quando le tendenze della moda e la maggiore attenzione degli uomini alla propria cura, l’hanno trasformata in un accessorio ed una dichiarazione di stile.

Come curare la barba?

Operazione piacevole ed essenziale per alcuni, noiosa e fastidiosa per altri, fare la barba è una routine tutta maschile che prevede anche una particolare cura per la pelle.

Ad ogni rasatura, infatti, si asporta un sottilissimo strato di pelle che, esposta agli agenti batterici, diventa causa di irritazioni e fastidi.

Per questo motivo, bisogna proteggere attentamente la pelle così da scongiurare la comparsa di arrossamenti ed infiammazioni.

Il primo step da seguire è quindi quello della detersione del viso, eliminando tutte le impurità batteriche che potrebbero portare irritazione.

radersiUtilizzare l’acqua calda per lo step di pulizia, non solo ne beneficerà la pelle ma anche la barba.
Il pelo infatti si ammorbidirà e raderlo risulterà più facile e meno aggressivo.

In seguito alla detersione, si passa all’operazione di rasatura utilizzando un prodotto specifico che trattenga l’acqua ammorbidendo ulteriormente peli e cute.

E’ consigliato radere nel verso del pelo, partendo dalla parte alta del viso, quindi le basette, scendendo verso guance e mento.
Se occorresse una seconda passata, sarebbe meglio effettuarla in senso laterale al pelo, visto che la rasatura contropelo risulta più aggressiva ed incline a causare irritazioni.

Una volta completata la rasatura, si dovrà risciacquare con acqua fredda e tamponare con un’asciugamano evitando di sfregare la pelle già sollecitata dal rasoio.

Ultimo step, fondamentale, è quello dell’idratazione.
Bisogna quindi applicare sulla pelle un prodotto che sia lenitivo ed idratante così da ripristinare l’equilibrio idrolipico della pelle.

Lo stile della barba

Molti si radono completamente, o lasciano solo alcune parti, ma come si può capire il modo migliore di rasare la barba?

E’ essenziale, per godere di una rasatura adatta, rispettare la forma del proprio viso.
Quindi, a meno che non siate eccessivamente pigri da non farla o strenui sostenitori del viso completamente liscio, dovrete rispettare le forme e le proporzioni del vostro volto.

Osservate quindi il vostro viso e capite se è quadrato, rotondo, ovale o rettangolare. Farlo vi aiuterà a trovare lo stile perfetto per valorizzare i vostri lineamenti, esaltare qualche dettaglio e mascherare qualche piccolo difetto.

barba forme

Per un volto quadrato bisognerà definire gli zigomi, tenendo la barba corta sui lati e leggermente più lunga sul mento valorizzando la mascella.

Un viso rotondo dovrà essere allungato otticamente e quindi dovrà seguire gli zigomi, magari portandola folta sul mento.

Per quanto riguarda il volto ovale, quello dalle proporzioni più regolari, permette di sbizzarrirsi con praticamente qualsiasi stile. Basterà quindi seguire il gusto personale o la propria fantasia.

Infine, il viso rettangolare dovrebbe essere addolcito dalla barba, che dovrebbe essere ben regolata sulla mascella e magari un po’ più incolta sul mento.

Quindi ad ognuno il suo, la cosa importante è che la barba sia curata in tutti i suoi dettagli!